NewsletterFondazione Vera Nocentini – 22.04.21, pubblicazione del podcast Un ritratto di Sophie Scholl a cento anni dalla nascita

Fondazione Vera Nocentini – 22.04.21, pubblicazione del podcast Un ritratto di Sophie Scholl a cento anni dalla nascita

A cura della Fondazione Vera Nocentini e dell’Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini. Disponibile sui canali web del Polo del ‘900 e degli enti organizzatori.
 
In occasione del centenario della nascita di Sophie Scholl (9 maggio 2021) si desidera ripercorrere la sua breve esistenza e il suo attivismo contro il nazismo nel gruppo di ispirazione cristiana della Rosa Bianca. Attraverso alcune delle numerose lettere che si scambiò con il fratello Hans e con Fritz Hartnagel, con cui aveva intessuto una relazione sentimentale, affiora l’immagine di una giovane proiettata verso il futuro, ostile verso ogni forma di dittatura e attenta ai diritti e alle libertà di ciascuno. Letture tratte da:
 

  • Giuseppe Assandri, La rosa bianca di Sophie, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2020
  • Hans e Sophie Scholl, Lettere e diari, Itaca Edizioni, Castel Bolognese 2006 Musiche: Aria Variata in A minor, BWV 989 Variation No. 1; Prelude and Fugue in G minor, BWV 535; Goldberg Variations, BWV 988
  • Variation 13; Prelude in C major; Prelude and Fugue in C-Sharp major, BWV 872, The Well- Tempered Clavier Book II.

 
Sono state scelte le esecuzioni piano solo di alcuni brani di Johann Sebastian Bach che Sophie Scholl suonava al pianoforte e amava molto. «Per suonare Bach è necessario grande controllo e chiarezza; la ricompensa è che si diventa più chiari a se stessi» [lettera di Sophie Scholl all’amica Lisa Remppis, 10 febbraio 1940]. Letture a cura degli attori: Anna Abate, Paolo Forsennati e Walter Revello Podcast a cura di Mariella Lazzarin e Donatella Sasso, in collaborazione con Aurora Iannello Montaggio a cura di Massimo Clemente.