Notizie dagli istitutiFondazione Centro Studi Tiziano e CadoreEstate Tizianesca 2024: vent’anni di cultura e comunità nelle terre di Tiziano

Estate Tizianesca 2024: vent’anni di cultura e comunità nelle terre di Tiziano

Dal 6 giugno al 3 settembre un’estate ricca di eventi per celebrare il grande maestro del Rinascimento

L’Estate Tizianesca 2024 celebra la ventesima edizione con una rassegna che unisce i valori dell’arte, della natura e della comunità. Oltre 40 eventi tra conferenze, concerti e laboratori che richiamano nella terra natale di Tiziano studiosi, appassionati d’arte, giovani e molto altro.

Un traguardo storico per la rassegna

L’Estate Tizianesca 2024 rappresenta una pietra miliare per la Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, che da vent’anni promuove la figura di Tiziano Vecellio e il patrimonio culturale del Cadore. La rassegna estiva di quest’anno, con il contributo di numerose istituzioni e privati, trasforma ancora una volta le Dolomiti in un palcoscenico con circa 40 eventi in programma, tra conferenze, concerti, itinerari e laboratori. L’Estate Tizianesca da sempre valorizza non solo il patrimonio culturale locale, ma promuove anche un sentito senso di comunità, consapevolezza e attenzione al “particolare”.

Un programma ricco di appuntamenti

La stagione, che inizia il 6 giugno e si concluderà il 3 settembre, si svolgerà in molteplici località  del Cadore, Ampezzo, Comelico e Marca trevigiana.

Non mancheranno conferenze ed eventi di spessore con studiosi e storici dell’arte di fama internazionale, chiamati a far conoscere gli ultimi studi su Tiziano, come quelli sulla pala di Francesco Vecellio a Vinigo o sulla rivisitazione ottocentesca di Tiziano – “tra invenzione e finzione, mistificazione e apoteosi” – oppure invitati a presentare mostre e studi sull’arte veneta e su grandi artisti tra Cinque e Settecento: Dūrer, Tintoretto, Sebastiano del Piombo, i Bassano nella mostra di Vienna, Caravaggio. Per tutta l’estate sarà visitabile anche la mostra “Un magico ponte tra Tiziano e Rubens” nella Casa natale di Tiziano a Pieve di Cadore, che esplora l’influenza del maestro rinascimentale sul celebre artista fiammingo.

Numerosi anche i concerti che offriranno esibizioni in antiche chiese e luoghi d’arte, rendendo omaggio allo slogan “ascoltare per vedere”.

Workshop e laboratori artistici, musicali e teatrali dedicati ai giovani e giovanissimi saranno invece i protagonisti al Forte Monte Ricco, nell’ambito del biennale progetto RI.C.A.MO – Rigenerazione Culturale e Artistica di Monte Ricco, sostenuto dalla Fondazione Cariverona. Una logica di riappropriazione di spazi e sviluppo con il Monte Ricco per rendere la montagna un luogo vivo e partecipato.

Sinergie e collaborazioni di successo

L’Estate Tizianesca 2024 è il risultato di una collaborazione sinergica tra enti pubblici e privati. Oltre alla Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, promotore della rassegna, partecipano attivamente la Magnifica Comunità di Cadore, il Comune di Pieve di Cadore, la Fondazione Dolomiti Unesco, e molti altri sostenitori come la Camera di Commercio Treviso-Belluno|Dolomiti, il Consorzio BIM Piave Belluno e Save Venice. L’obiettivo: rendere la montagna un territorio vivo e attraente, capace di accogliere cittadini e turisti con proposte culturali di alta qualità.

L’Estate Tizianesca 2024 si conferma così un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti dell’arte e della cultura, un’occasione per scoprire e riscoprire le meraviglie del territorio cadorino, seguendo le orme del grande maestro del Rinascimento.

Il programma completo è disponibile a questo link.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *