Fondazione ISEC

Nata nel 1973 con lo scopo di raccogliere, conservare e valorizzare fonti documentarie e librarie sulla storia della Resistenza e del movimento operaio, Fondazione ISEC ha progressivamente ampliato i suoi orizzonti acquisendo gli archivi di grandi imprese come la Breda, la Bastogi, la Ercole Marelli, gli archivi di partiti e movimenti politici, di singoli uomini politici (dai costituenti Francesco Scotti, Piero Caleffi, Luigi Gasparotto, Giuseppe Alberganti, Piero Montagnani Marelli a esponenti di rilievo come Gianni Cervetti, Emanuele Tortoreto, Giovanni Bianchi) e fondi personali di semplici militanti e rappresentanti del mondo sindacale e associativo. A tutto ciò si è aggiunto negli anni un cospicuo patrimonio bibliografico che contribuisce a fare della Fondazione un punto di riferimento nazionale per chiunque sia interessato alle vicende della storia politica, economica e sociale dell’Italia contemporanea. ISEC oggi conserva: 5 km di patrimonio: 420 fondi archivistici, 170.000 fotografie, 100.000 disegni tecnici, 1.500 manifesti politici, 800 ore di interviste, 100.000 volumi, 4000 periodici.
Riconosciuto dalla Soprintendenza archivistica della Lombardia come archivio di notevole interesse storico, ISEC fa parte dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri-Rete degli Istituti storici della Resistenza e dell’età contemporanea.
ISEC promuove ricerche, organizza convegni, seminari, mostre e presentazioni di libri, mette gratuitamente a disposizione degli studiosi, del mondo della scuola e della cittadinanza il proprio patrimonio culturale attraverso una sala studio aperta dal lunedì al venerdì.

Sede: Largo La Marmora 17, 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel.: 02 - 22476745
Data:
Regione:
a

Indirizzo: Via della Dogana Vecchia 5 – 00186, Roma

Telefono: +39 06.6879953 / Fax: +39. 06 68307516

Mail: segreteria@aici.it

Webmaster: supporto@aici.it