Istituto nazionale Ferruccio Parri

L’Istituto nazionale Ferruccio Parri. Rete degli Istituti storici della Resistenza e dell’età contemporanea (dal 14/01/2017 nuova ragione sociale dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia) è un ente fondato da Ferruccio Parri nel 1949 con lo scopo di raccogliere, conservare e studiare il patrimonio documentario del Corpo Volontari della Libertà e del Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia.

Nel corso dei quasi 70 anni di attività, gli istituti storici della Resistenza hanno contribuito in modo determinante, con numerosissime iniziative di studio e pubblicazioni, all’affermazione in Italia di una storiografia contemporanea su base scientifica. La rete, che fonda la propria attività sui valori ispiratori della Resistenza espressi nella Costituzione repubblicana del 1948 e sugli ideali dell’antifascismo, democrazia, libertà e pluralismo culturale, è oggi, sotto la presidenza di Paolo Pezzino, un sistema federativo di 64 Istituti associati e 15 enti collegati diffusi sull’intero territorio nazionale.

Oltre alla pubblicazione di fonti e saggi per lo studio della storia contemporanea e alla pubblicazione della rivista Italia contemporanea, l’associazione promuove la ricerca storica con convegni di studio e con una biblioteca e un archivio specializzati; assicura la comunicazione e la divulgazione critica dei risultati della ricerca e svolge attività di formazione e aggiornamento, soprattutto fra gli insegnanti, anche grazie alla pubblicazione della rivista di didattica della storia Novecento.org.

Di recente l’Istituto Nazionale ha inoltre avviato diversi progetti multimediali che mirano a convertire e divulgare in banche dati i risultati di diverse ricerche storiografiche e documentarie. La biblioteca dell’Istituto Nazionale – che conserva circa 81.000 titoli monografici (più 5.000 nuove acquisizioni), 6.500 testate di periodici italiani e stranieri (di cui circa 130 correnti) e 500 tra DVD, CD-ROM, VHS – è aperta dal lunedì al giovedì, dalle ore 10 alle ore 17. L’archivio invece custodisce 280 fondi cartacei e una rilevante sezione iconografica (comprendente circa 17.000 fotografie e numerose cartoline storiche illustrate) ed è accessibile su appuntamento.

Indirizzo: Via Federico Confalonieri, 14 (c/o Casa della Memoria) - 20124 MI
Tel: 02-66823204
Fax: 02-66101600
Data:
Regione:
a

Indirizzo: Via della Dogana Vecchia 5 – 00186, Roma

Telefono: +39 06.6879953 / Fax: +39. 06 68307516

Mail: segreteria@aici.it

Webmaster: supporto@aici.it