Accademia Pugliese delle Scienze – Bari

L’Accademia Pugliese delle Scienze non persegue fini di lucro e ha per scopo l’incremento delle Scienze Fisiche e Morali. Promuove studi e ricerche nei vari campi dello scibile e organizza sia seminari di altissima specializzazione che conferenze idonee a favorire la divulgazione della cultura scientifica.

Fondata nel 1925, tenne la sua seduta inaugurale il 10 dicembre di quell’anno. Suo primo Presidente fu il Prof. Nicola Leotta (1925-1927), Direttore dell’Istituto di Chirurgia della Facoltà medica dell’Università di Bari, di cui divenne Rettore (1927-1929).

Strutturata inizialmente nella sola Classe delle Scienze biologiche e naturali, già nel 1927 si ebbe una Sezione di Scienze politiche e morali, destinata in seguito a diventare Classe di Scienze morali. Con la fondazione prese l’avvio la pubblicazione annuale del Bollettino ed Atti dell’Accademia. Nel 1942 con Decreto Reale del 16 marzo 1942, l’Accademia venne eletta in Ente morale e ne fu approvato lo Statuto, entrando così nel novero delle Accademie ed Istituti di alta cultura riconosciuti ed ammessi al sostegno statale.

Nel 1986, con DPR del 6 marzo 1986 fu approvato il nuovo Statuto, tutt’ora vigente, in base al quale è formata da due Classi, una di Scienze Fisiche Mediche e Naturali e l’altra di Scienze Morali. Ciascuna Classe è composta di un numero massimo di 60 Accademici Ordinari e di un numero illimitato di Accademici Corrispondenti e Onorari. Fa parte della Unione Accademica Nazionale-UAN che consocia le Accademie Italiane con caratteri e fini nazionali, esprimendone attualmente (2023) il Segretario Accademico protempore.

Presidente: Eugenio Scandale

Sede: Villa La Rocca, Via Celso Ulpiani 27, 70126 Bari
Tel: 080-5443576
Data:
Regione: